Nel Gennaio del 1947 Albert Einstein scrisse una lettera aperta ("Caro amico ti scrivo...") che si concludeva con queste parole: "We scientists recognize our inescapable responsibility to carry to our fellow citizens an understanding of the simple facts of atomic energy and its implications for society. In this lies our only security and our only hope -- we believe that an informed citizenry will act for life and not death".

Naturalmente oggi gravi implicazioni per la società vengono anche da altre tecnologie (come, ad esempio, le scienze biologiche e le scienze e tecnologie dell’informazione) e più in generale dagli sviluppi tumultuosi in diverse branche delle conoscenze e delle loro applicazioni.

Quando era Presidente dell’Accademia dei Lincei, Edoardo Amaldi fondò il Gruppo di Lavoo SICA (Sicurezza Internazionale e Controllo degli Armamenti) e dette inizio ad una seria dei conferenze sull’impatto della scienza e della tecnologia sulla società (le Conferenze Amaldi che ancora oggi si tengono ogni due anni).

Il Manifesto Russell-Einstein del 1955 si concludeva con l’invito alla comunità scientifica internazionale a riunirsi e lavorare per rendere il mondo meno pericoloso e più giusto. Nacquero così, nel 1957, le Pugwash Conferences on Science and Worlds Affairs (premio Nobel per la Pace nel 1995) che ancora oggi si tengono in tutto il mondo (pugwash.org).

Sulla scia di questi pochi esempi, la costituzione di un Gruppo di Lavoro Interdisciplinare su “Scienza, Tecnologia e Società” nella nostra Area può essere un significativo contributo del CNR nell’ambito della Terza Missione.

Perché un Gruppo Interdisciplinare su STS a Pisa

Le numerose attività proposte e sostenute dall'Area di Ricerca di Pisa rendono possibile e fruttuosa la costituzione a livello di Area di un Gruppo Interdisciplinare (GI, nel seguito). Da tempo, nel contesto degli Istituti CNR pisani e dell'Area della Ricerca CNR di Pisa, si svolgono numerose attività e iniziative di divulgazione scientifica, e di discussione sulla relazione fra scienza, tecnologia e società che ricadono a pieno titolo nell'ambito della Terza Missione in ambito sociale, educativo e culturale. Queste attività vengono poste in essere grazie alla disponibilità e al contributo volontario e spontaneo di varie Colleghe e Colleghi, vedi, ad esempio, Areaperta e Aula 40

Inoltre, a Pisa, da quasi quarant'anni, Colleghe e Colleghi del CNR operano in associazioni e enti quali il Consiglio Scientifico dell'Unione degli Scienziati Per Il Disarmo (USPID), il Council delle Pugwash Conferences on Science and World Affairs (Premio Nobel per la Pace 1995), il Board of Directors dell'International School On Disarmament And Resarch on Conflicts (ISODARCO, destinataria nel 2017 della Medaglia del Presidente della Repubblica e, nel 2016, di una lettera di elogio da parte del Presidente Obama), il Centro Interdisciplinare di Scienze per la Pace dell'Università di Pisa (CISP), la Computer Professionals for Social Responsibility, il Gruppo di Lavoro dell'Accademia Nazionale dei Lincei su Sicurezza Internazionale e Controllo degli Armamenti (SICA), il Laboratorio su Informatica e Società del Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’informatica (CINI-LabIeS). In particolare, gran parte dell'attività dell'USPID ha visto Pisa come centro di gravità e la Segreteria Nazionale dell'Associazione per anni ha avuto, e tuttora ha, sede a Pisa.

Missione

La missione specifica del GI-STS è quella di facilitare la discussione informata e rigorosa sull'impatt sulla società della Ricerca Scientifica e del Trasferimento Tecnologico e la conseguente responsabilità di scienziati e tecnologi.

Contatti

Giuliano Colombetti (email: giuliano.colombetti [AT] ibf.cnr.it)